MARIO PADOVAN

Lo spettacolo

  • Lungo l’intero arco della sua carriera Mario Padovan ha portato il proprio contributo artistico alla realizzazione di importanti lavori nel campo dello spettacolo cinematografico, televisivo e teatrale.

  • Negli anni Cinquanta collabora alle produzioni cinematografiche della Zebra Film, in Italia e in Francia, ed entra a far parte dello staff di Sandra Milo, che in quegli anni è la più richiesta tra le attrici italiane.

  • Nel 1961 inizia quella che sarà una lunga collaborazione con la RAI per la realizzazione della trasmissione televisiva Studio 1.

  • Nel 1963 è assistente del coreografo Hermes Pan per la realizzazione del colossal Cleopatra.

  • Nel 1967 esordisce come scenografo a New York per la realizzazione dello spettacolo Jericho - Jim Crow, di Langston Hughes, per l'American Dance Theatre.



Scenografia per Jericho - Jim Crow, 1967.

 

  • In campo cinematografico collabora come aiuto regista con Lina Wertmuller. In televisione collabora alla realizzazione di numerose trasmissioni, tra le quali  Studio 1 e Canzonissima.

  • Negli anni Settanta, Ottanta e Novanta cura la scenografia e i costumi per numerosi lavori teatrali collaborando con il Balletto di Roma, Mario Scaccia, Peppino De Filippo, il Festival di Spoleto, il Festival di Todi, Benevento Città Spettacolo,



Scena da Il burbero benefico, di Carlo Goldoni, per la regia di Mario Scaccia, 1984.

  • Nel 2006, in qualità di ultimo scenografo di Peppino De Filippo, cura la mostra “Da Napoli al cuore”, organizzata dalla Fondazione Peppino De Filippo presso l’Istituto Italiano di Cultura di Parigi.
    La mostra, che esplora il percorso artistico, teatrale, cinematografico e televisivo dell'artista napoletano con lettere, documenti, copioni, foto e oggetti vari, è replicata negli anni successivi a Napoli, Bari, Roma, Latina e Milano.


Sandra Milo con il produttore Moris Ergas, proprietario della Zebra Film, 1959.

 

Studio 1, edizione 1961.


Liz Taylor in una scena del film Cleopatra,  1963.


Canzonissima, edizione 1969.


Mina e Lucio Battisti a Teatro 10 nel 1972.